• Seguite Roger Corona sui social network

Menu

Max

A fior di pelle

Non esiste nulla di più astratto di un corpo.
Non ci credete? Pensate che non ci sia niente di più concreto della carne?
Che una donna è una donna, non un teorema di geometrie?
Non avete mai visto una foto di Roger Corona.
Questo Marsigliese, figlio di genitori italiani, trasforma le donne e gli uomini che fissa nei suoi scatti in curve, sfere, quadrati, linee, coni e cilindri.
Più si avvicina e ingrandisce i dettagli delle “forme dei corpi”, più si allontana dalla sostanza.
Ma non crediate che la strada difficile imboccata da Roger Corona sia fatta di pura ricerca, che lui sia a caccia solo di immagini belle ma astratte.
L’obiettivo è quello di raccontare emozioni e pensieri, ritrovare nel corpo nudo di una donna, oggi fin troppo svelato, la sorpresa di una scoperta, magari anche maliziosa.
I suoi studi sono adesso un libro, DETTAGLI (Mazzotta editore, a cura di Giuliana Scimè):
sessantadue immagini senza mezze misure. Qui non esiste il grigio. Solo il bianco. E il nero.

Milano, Novembre 1996

<< Tornate alla pagina Press