• Seguite Roger Corona sui social network

Menu

Max

Erotica 1993

Sono per davvero belli se guardati con tenerezza i corpi dei pornodivi?
Roger Corona, fotografo, è andato a verificare con il suo obiettivo.
In questa particolare galleria di ritratti (saranno esposti al festival dell’erotismo di Bologna) sono entrati, tra gli altri, un ex modello, oggi celebre pornostar, Rocco Siffredi, e una ex attrice di teatro, Milly D’Abbraccio.

L’erotismo è l’ambito in cui si celebra il mistero della passione amorosa, dello smarrimento dei sensi nell’incontro dei corpi.
La pornografia è, al contrario, il luogo dello smascheramento anche canagliesco di quel mistero, la negazione delle passioni, la contemplazione delle anatomie e dei meccanismi ripetitivi delle attrazioni e sopraffazioni sessuali.
Roger Corona, raffinato fotografo che per molti anni ha corteggiato con le sue immagini la bellezza femminile per offrire una sterminata galleria di ritratti ai giochi del desiderio, ha voluto esplorare il mondo della pornografia con il suo obiettivo.
Indagando i corpi delle protagoniste e di un protagonista di quel paese in cui si negano veli e pudori, con l’aiuto di Carlo Rocco e di Michele Capozzi, veri esperti del settore. Ne è venuto fuori un portfolio tutto da guardare di cui pubblichiamo le immagini più significative. Sarà proposto a Erotica con l’esposizione delle polaroid di lavorazione, e sarà pubblicato in Francia da Hachette con titolo Femmes Extremes.
Il risultato curioso di questo lavoro è che i personaggi attraverso il filtro dello sguardo e degli obiettivi di Roger Corona hanno acquistato tutto quel profumo di mistero che per professione loro si negano. Corona ha regalato loro l’incanto della seduzione giocosa anche perché reticente, facendo sì che i corpi offerti in modo esplicito trovino rifugio, per diventare quasi occulti, proprio nella luce che li esibisce e nelle tenere ombre che li disegnano. Così è che per il paradosso voluto da Corona le pornodive sono entrate con queste immagini nel mondo soft delle top model.

Milano, Maggio 1993

<< Tornate alla pagina Press